Pattuglione: fermati 10 clandestini

I poliziotti hanno anche multato i chioschi e sequestrato merce contraffatta

Matthias Pfaender

La città di Milano, dopo i recenti casi di violenza sessuale su donne, episodi che hanno suscitato un diffuso senso di pericolo, scatenando quello che viene definito «allarme sicurezza», tenta di reagire.
Lo fa schierando le forze dell’ordine in uno dei luoghi simbolo dell’emergenza criminalità e del degrado urbano, la stazione Centrale, epicentro di aggressioni e violenze. Di giorno le baby gang di borseggiatori romeni, di notte le solite immagini, tristemente note ai residenti, del degrado: bivacchi sulle panchine, bottiglie rotte e risse, senza tetto e prostituzione.
Durante questo ultimo week end, in cui il principale scalo ferroviario cittadino è stato particolarmente affollato, a causa del controesodo che ha riportato in città la folla di villeggianti, gli agenti del commissariato Garibaldi Venezia hanno affiancato gli uomini della Polfer nel controllo della zona, svolgendo pattugliamenti speciali sia all’interno della stazione, sia nell’area circostante.
Durante le operazioni di sabato i poliziotti hanno controllato 45 persone, fermando dieci extracomunitari perché sprovvisti di documenti.
Il monitoraggio speciale dell’area è continuato anche ieri: il lavoro di 35 poliziotti, dieci dei quali in borghese, ha prodotto un bilancio di 15 persone indagate per ricettazione di cui 13 risultate immigrate irregolarmente. Durante il servizio sono state elevate multe ad alcuni chioschi abusivi e sono stati sequestrati nove navigatori satellitari, 23 telefonini e alcune decine di profumi e prodotti destinati alla vendita abusiva.
Gli agenti dispiegati, nonostante i risultati ottenuti, non sembrano però sufficienti per contrastare il senso di insicurezza che pervade i milanesi nell’avvicinarsi alla stazione. «Mi sembra sia una giornata normale, cioè di normale degrado» ha affermato un impiegato di uno dei bar della zona. «Non mi sembra sia cambiato granché - ha commentato un autista del servizio pullman che collega la stazione all’aeroporto di Malpensa -. Vedo la solita gente poco raccomandabile di sempre».