Paura ai Parchi di Nervi: una palma crolla sul prato

È accaduto tutto così, all’improvviso, nella zona che gli abitudinari del parco chiamato «prato piatto». Tanto piatto che spesso vi si ritrovano squadre di calciatori in erba, emuli di Totti e Valencia. Il prato piatto, davanti all’edificio della Gam, Galleria d’arte moderna, è sormontato, anzi era, da tre alte palme. La brutta sorpresa è arrivata proprio da una di queste, un palma di circa venti metri, che si è spezzata in due e si è abbattuta sul vialetto e sul prato, pressocché deserto ieri verso le 19, anche grazie alla partita della Nazionale. Grandissimo lo spavento della signora coi due bambini che proprio sul prato stavano correndo sull’erba: i piccoli sono stati miracolosamente schivati dal crollo.
Subito è scattato l’allarme. I vigili hanno transennato l’area e l’assessore Luca Dallorto, prontamente avvertito, ha dato disposizione perché i tecnici dell’Aster effettuino i loro accertamenti. «Un crollo inspiegabile - ha detto l’assessore - per il quale mi sentirei di escludere cause naturali. Solo pochi mesi fa nel programma di riqualificazione del verde cittadino, condotto in collaborazione con l’Università di Genova, abbiamo monitorato tutti gli alberi del parco di Nervi, uno per uno, proprio per evitare di andare incontro a situazioni di questo tipo. Adesso aspettiamo il parere dei tecnici dell’Aster per procedere a nuovi interventi».