Paura Dirotta al Colombo aereo col finestrino rigato

Momenti di tensione all’aeroporto «Cristoforo Colombo», poco prima delle 14 di ieri, per l’atterraggio di emergenza di un aereo Atr 42 del volo Airlinair-Air France AF5992 impegnato sulla rotta Lione-Firenze. Tutto si è comunque risolto nel migliore dei modi, senza problemi per i 32 passeggeri a bordo del velivolo che hanno proseguito il viaggio in pullman per la città toscana. Il pilota aveva deciso di atterrare a Sestri a causa dell’incrinatura di un finestrino. Nello scalo sono scattate subito le misure di emergenza, ma l’atterraggio è avvenuto in maniera regolare e l’aereo si è fermato nel piazzale antistante l’aerostazione. Il pilota aveva chiamato la torre di controllo alle 13 e 30 mentre era in volo sul cielo di Ginevra chiedendo di poter atterrare a Genova a causa di una scalfittura - come ha spiegato il comandante stesso -, comparsa sul finestrino anteriore sinistro della cabina di pilotaggio. Secondo quanto riferito dal pilota alla direzione dell’aeroporto di Genova, non ci sarebbe stato alcun problema di pressurizzazione e non è stato necessario perciò usare le mascherine dell’ossigeno a bordo. La direzione del «Cristoforo Colombo» ha adottato le usuali misure più adeguate al caso: lo scalo è stato chiuso al traffico per consentire l’atterraggio, e sono scattate le procedure di emergenza, con lo schieramento di ambulanze e vigili del fuoco ai lati della pista. La manovra di rientro ha funzionato e quindi i passeggeri sono potuti scendere a terra tranquillamente.