Paura per Eva Henger: rapina a mano armata

L'ex pornostar era nel suo casale di campagna con il convivente e i due figli. Tre ladri incappucciati li hanno minacciati con le pistole poi hanno rubato un collier di diamanti

Roma - L’ex pornodiva Eva Henger è stata rapinata lunedì scorso, nella notte, nella sua villa a Campagnano Romano, a 40 chilometri a nord di Roma. In tre, con i volti incappucciati, armati di pistole, extracomunitari, forse albanesi, come ha reso noto il suo avvocato Michele Cianci, sono entrati alle 3 nell’abitazione, situata in una zona di campagna. I rapinatori si sono diretti nelle camere da letto dove c’erano l’ex moglie di Riccardo Schicchi, che era con l’attuale compagno, l’attore e produttore cinematografico Massimiliano Caroletti, e i due figli, di 12 e 16 anni, che Eva Henger ha avuto con l’ex marito Riccardo Schicchi. I tre li hanno radunati in una camera da letto e dopo aver minacciato Caroletti con le armi, li hanno costretti a coprirsi i volti con le lenzuola dopo aver "scarrellato" le pistole. Hanno rovistato nell’abitazione e hanno preso un collier di diamanti, che era su un comò e 300 euro.

Ladri in fuga A salvare Henger, il compagno e i due ragazzi è stato l’arrivo del fratello dell’attrice, che si è insospettito che a quell’ora nella villa ci fossero alcune luci accese. Si è messo a urlare e ha chiamato i carabinieri. I rapinatori, sempre secondo il racconto dell’avvocato Cianci, si sono accorti dell’arrivo dei militari, e sono fuggiti. "La signora Henger - ha detto il legale - è ancora sotto choc - e per la paura da allora, insieme alla famiglia, si è trasferita in un albergo a Roma".