Paura Il killer minaccia l’agente che l’ha arrestato

Il pm di Milano Antonio Sangermano ha trasmesso alla Questura gli atti relativi ad alcune frasi minacciose che un dominicano, imputato per l’omicidio dell’ imprenditore Stefano Cerri di cui non si hanno più notizie dal 10 dicembre 2008, avrebbe rivolto, parlando con una terza persona, ad un ispettore della squadra mobile che ha seguito le indagini. In particolare, il dominicano Omar Calcano, accusato di aver partecipato all’uccisione di Cerri per conto del «rivale in amore» Stefano Savasta, durante un colloquio in carcere con una persona a lui legata avrebbe detto di voler far del male, una volta uscito, all’ispettore della squadra mobile di Milano Roberto Savignano. L’episodio va ad aggiungersi alle minacce che avrebbe pronunciato Savasta, recentemente rinviato a giudizio, nei confronti del pm Sangermano. Frasi queste ultime intercettate nel carcere di Monza dove l’uomo è detenuto. Intanto, ieri davanti al gup di Milano Roberto Arnaldi è cominciata l’udienza preliminare a carico di Calcano e altri 3 dominicani.