Paura sul treno fermo un’ora in galleria

Il treno regionale Sestri-Levante-Ventimiglia si è fermato in galleria ieri mattina tra Rapallo e Santa Margherita per un guasto alla linea.
E dopo circa un’ora di sosta, tra i passeggeri ha cominciato a serpeggiare un po’ di paura e un forte sentimento di disagio anche perché nessuno a bordo ha fornito precise informazioni sul tipo di guasto né sul tempo delle sosta. Così i pendolari hanno cominciato a preoccuparsi per l’arrivo al posto di lavoro, mentre chi doveva prendere altri treni alle stazioni di Genova non sapeva se sarebbe in effetti stato in grado di proseguire per la propria destinazione.
Il treno si è fermato intorno alle 10 nella galleria tra le stazioni di Rapallo e Santa Margherita Ligure, subito dopo la partenza dalla prima stazione. Il capotreno ha riferito di un probabile guasto ad uno scambio, ma dalla direzione delle Ferrovie non è stata subito chiarita l’esatta causa del blocco della circolazione. Il convoglio ha potuto riprendere il viaggio soltanto dopo un’ora di sosta forzata dentro la galleria.
La direzione delle ferrovie liguri ha spiegato in seguito che a provocare il blocco è stato un guasto a uno scambio elettrico lungo la linea nei pressi di Santa Margherita.
Gli operai giunti sul posto hanno avuto difficoltà - hanno spiegato le ferrovie - a manovrare a mano lo scambio. Questo ha provocato il prolungarsi della sosta. Non è stato possibile far retrocedere il convoglio fuori dal tunnel per la presenza di un treno merci che impediva la manovra. Riguardo alla mancanza di informazioni, la direzione Fs ha fatto sapere che a bordo c’era solo un capotreno che ha avuto difficoltà a comunicare con tutti passeggeri perché fermato più volte dai viaggiatori in cerca di informazioni.
Alla fine vi sono stati anche casi di esasperazione. Una viaggiatrice ha aperto uno sportello per scendere e raggiungere a piedi l’uscita della galleria ma è stata fermata da altri passeggeri che l’ hanno convinta a restare sul treno per evitare pericoli. Tre giovani viaggiatrici non hanno resistito alla voglia di fumare e hanno acceso le sigarette vicino ad un bagno suscitando le proteste degli altri passeggeri che le hanno convinte a smettere. Il guasto ha avuto pesanti ripercussioni sulla circolazione degli altri treni in direzione del capoluogo.