Paure, ansie e sentimenti «la penna» alle immigrate

Come si diventa italiana se si è nata a Buenos Aires? Cosa significa preparare una cena vietnamita in Occidente? Quali parole sceglie una zia per mediare tra una madre e una figlia ormai lontane dalla Somalia e tra di loro? Il libro «Lingua Madre Duemilasei. Racconti di donne straniere in Italia» a cura di Daniela Finocchi (Edizioni Seb 27) raccoglie le storie di donne marocchine, senegalesi, vietnamite, indiane, rumene, argentine, italiane e non solo, che hanno partecipato al Concorso letterario «Lingua Madre», indetto dal Centro Studi e Documentazione Pensiero Femminile con la Regione Piemonte e la Fiera Internazionale del Libro di Torino. Nei racconti affiorano le difficoltà d'inserimento, i ricordi, le paure, le sofferenze, ma anche l'ironia e i momenti di gioia.