Pausa pranzo all’insegna di Debussy

Ultimo appuntamento del mese per Concertiamo! – il concerto della pausa pranzo domani in Conservatorio.
Alle 12.45 (Sala Puccini) il menu propone, oltre a due composizioni per pianoforte solo di Claude Debussy eseguite da Valentina Pasculli e Silvio Bernardinello, un vero pot-pourri arie e lieder. Il basso Slavin Peev, accompagnato al pianoforte da Angela Floccari, interpreterà due arie, tratte dal Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi e dalla Sonnambula di Vincenzo Bellini, mentre il soprano coreano Kim Yoon-Hee farà sentire quattro lieder di quattro autori diversi, tra cui l’appassionato Als Luise di Wolfgang Amadeus Mozart e l’elegiaco e celeberrimo Die Nacht di Richard Strauss, su testo di Hermann von Gilm.
L’iniziativa dei concerti della pausa pranzo, avviata alcuni anni fa da Margaret Hayward con l’idea di sdrammatizzare il contatto dei giovani musicisti con gli ascoltatori e di dare loro la possibilità di mettersi alla prova in brevi esecuzioni - non più di dieci minuti per ciascuno - in un contesto abbastanza informale, permette agli studenti di sperimentarsi nel rapporto con il pubblico.
Il programma apre, come dicevamo, con due composizione di Claude Debussy (dai Preludés: Voiles, La sèrènade interrompue, Minstrels. Valentina Pasculli, pianoforte) e Preludio, da Pour le piano (Silvio Bernardinello, pianoforte) seguiti da Giuseppe Verdi (Aria di Fiesco dal I Atto di Simon Boccanegra), Vincenzo Bellini (Vi ravviso o luoghi ameni da Sonnambula. Slavin Peev basso, Angela Floccari pianoforte), Wolfgang Amadeus Mozart (Als Luise), Robert Schumann (Die Blume der Ergebung), Richard Strauss (Die Nacht) per concludersi con Ottorino Respighi (Notte).