Pavan&Causin onorano il pronostico fra i cadetti

Annaluisa Conti

Da martedì a venerdì la serie dei Campionati italiani è proseguita ad Albarella per l’assegnazione del titolo cadetti conquistato da due delle più affidabili promesse del golf italiano, i sedicenni Andrea Pavan del Parco di Roma e Marianna Causin di Venezia. I due hanno dominato dall’inizio alla fine. Pavan aveva concluso le 36 buche delle qualificazioni in 134 (ben 10 colpi sotto il par grazie a due spettacolari 67), poi, nei matchplay, dopo aver eliminato gli avversari, ha battuto in una finale molto intensa per 2/1 Cristiano Terragni. Anche la Causin, in testa nelle qualificazioni, si sbarazzava via via delle avversarie per imporsi nella finale a Camilla Patussi (2/1). Pavan non è nuovo agli scudetti, «pulcino» nel 2003, quest’anno si è imposto negli impegnativi campionati Medal, così come la Causin che, ottenuto il posto d’onore un anno fa nel Campionato ragazze, è riuscita a conquistarlo quest’anno. Una gara su 54 buche, la «Vittoria di Vittorio Veneto» patrocinata dalla Fig, si è giocata a Cansiglio, il percorso bellunese che nel 2008 celebrerà il cinquantenario. I migliori risultati «lordo» sono stati ottenuti da Massimo Franco (231) e dalla giovane Valentina Bolla (254).