Pavarotti, abbraccio della folla L'ultimo saluto di Napolitano

Migliaia di persone in fila per l'ultimo nel duomo di Modena. Napolitano: &quot;Ha fatto onore all'Italia&quot;. <a href="/photostory.pic1?ID=pavarotti" target="_blank"><strong>Una vita in musica: guarda la photostory</strong></a>. <a href="/video.pic1?ID=pavarotti"><strong><font color="#ff6600">Guarda il video</font></strong></a>. <strong><a href="/media.pic1?ID=237">Le immagini di big Luciano</a></strong>

Modena - Sono oltre 12mila le persone che da ieri sera hanno visitato il duomo di Modena, dove è stata allestita la camera ardente per Luciano Pavarotti. Dalle 22 alle 24 di ieri ad accogliere la gente che voleva salutare il tenore c'era Nicoletta Mantovani, la moglie di Pavarotti, e la sorella Lella. E questa mattina si è replicato. Sono migliaia le persone comuni, conoscenti, amici o semplici curiosi che si sono messi in fila in piazza Grande per poter entrare a dare l'ultimo saluto a "Big Luciano", che veste uno smocking nero e un papillon bianco. Domani pomeriggio a salutare il feretro del tenore ci saranno anche le frecce tricolore, che si esibiranno in un numero a lui dedicato.

Arrivato anche Napolitano "Ho voluto rappresentare personalmente la commozione e la riconoscenza degli italiani di ogni regione e di ogni ceto per chi ha portato dovunque la voce e l’immagine più schietta del nostro Paese. Luciano Pavarotti ha fatto onore all’Italia, l’Italia rende onore a Luciano Pavarotti". Così il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, uscendo dal Duomo di Modena dopo la visita alla camera ardente.

Camera ardente aperta tutto il giorno La camera ardente è stata aperta al pubblico alle 22 di ieri. In tre ore circa 9.000 persone hanno salutato il Maestro e sono state distribuite 7.500 foto-ricordo di "Big Luciano". Fin dalle prime ore di questa mattina, proprio come era successo ieri fino a notte fonda, molte persone si sono recate nel duomo di Modena, per un'ultima visita. E dalle 6 di stamane la fila si è fatta sempre più lunga, tanto che gli operai del Comune di Modena hanno dovuto allungare le transenne per disciplinare la coda. Molti modenesi, moltissima gente comune, tanta gente arrivata dalle città vicine. Nel pomeriggio è arrivato anche il Capo dello stato. Giorgio Napolitano è arrivato al Duomo di Modena per dare l'ultimo saluto al maestro della lirica. E le televisioni di molte parti del mondo si stanno intanto già attrezzando per l’ultimo saluto al maestro: la piazza è già diventata un gigantesco set con telecamere e antenne pronte a diffondere nel mondo le immagini del funerale.

Probabile tributo canoro a Pavarotti A Modena intanto prosegue l’organizzazione del funerale al quale sono attese moltissime personalità del mondo della politica e della cultura. È già confermata la presenza alla liturgia di Andrea Bocelli, ma è probabile che durante la cerimonia altri artisti internazionali salutino con la loro voce quella che ieri si è spenta per sempre.

Molte celebrità per i funerali Da Bono Vox ai tre tenori, saranno molte le personalità straniere sono attese ai funerali di Luciano Pavarotti, che si svolgeranno domani a Modena. A rendere omaggio al tenore arriveranno anche altri grandi artisti con i quali Pavarotti ha condiviso il palcoscenico, come i re del pop Sting ed Elton John. Attesi anche i "colleghi" Placido Domingo e Josè Carreras, con lui protagonisti del famoso trio dei Tre Tenori. I media hanno anche ipotizzato che la famiglia reale britannica potrebbe mandare un rappresentante. Secondo quanto riportato dall’Herald Tribune, il principe Carlo d’Inghilterra non sarà presente ma manderà una corona di fiori a suo nome. Ieri il principe ha reso omaggio a Pavarotti, dicendosi "profondamente grato di aver vissuto proprio mentre un simile talento ha abitato la Terra". Ai funerali sarà invece presente l’ex segretario generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan, secondo quanto riferito da fonti vicine agli organizzatori delle esequie.

Foto ricordo ai fan Un piccolo ricordo, stampato in migliaia di copie, viene consegnato ai fan e alle persone che visitano la camera ardente. Si tratta di un pieghevole in cartoncino con una foto in cui Luciano Pavarotti mostra uno dei sorrisi che hanno reso celebre la sua immagine nel mondo. Sull’altro lato del pieghevole, su cui sono riportate anche le date di nascita e di morte del tenore, i versi di un canto liturgico: "E ti rialzerà, ti solleverà su ali d’aquila, ti reggerà sulla brezza dell’alba, ti farà brillare come il sole, così nelle sue mani vivrai".

Cd omaggio col Telegraph La stampa mondiale saluta il tenore con foto e titoli in prima pagina. Il Daily Telegraph regalerà un "cd commemorativo". Il China Daily ricorda l’appoggio dato dall’artista italiano alla candidatura di Pechino per le Olimpiadi del 2008, mentre in Australia ricordano i primi passi del tenore al fianco della diva Sutherland con cui debuttò a Sidney. Per El Pais si spegne la "Divina voce", mentre Le Figaro dedica 4 pagine al "tenore d’oro".