A Pavia Scienziati italiani scoprono i segreti del Dna equino

Tutti i segreti del cavallo in 32 coppie di cromosomi, sequenziati da un team di ricercatori di 20 nazioni fra cui i biologi molecolari dell’università degli Studi di Pavia. La mappa del Dna equino è stata completata, lo studio è pubblicato su Science e rivela che, durante l’evoluzione, il cavallo si è differenziato molto rapidamente dai suoi «simili» asino e zebra. «Il genoma del cavallo - sottolinea la ricercatrice Elena Giulotto - è stato sequenziato essenzialmente per due motivi: da un lato, questi dati consentiranno una svolta epocale nella comprensione delle malattie non solo genetiche del cavallo e alla selezione di cavalli atleticamente migliori; dall’altro, poiché i cavalli sono afflitti da numerose malattie comuni all’uomo, il loro studio contribuirà al miglioramento della salute umana».