Pavone respinge la corte dei dirigenti del Genoa

È stata la giornata degli attaccanti. Anzi, per Pavone, è stata la notte decisiva. Ieri sera (in Italia) è iniziata la riunione che doveva portare alla firma definitiva per l’acquisto dell’attaccante argentino. Ma che si è subito aperta con qualche capriccio dell’attaccante che frena sul suo trasferimento al Genoa. Da Pavone a Martins Adailton che resta la certezza del tridente offensivo rossoblu. Mister continuità, ormai il suo soprannome è questo. Sempre tra i protagonisti, voti alti in pagella, a Pescara salterà (per la prima volta in questo campionato) una partita. Un’assenza pesante per il Genoa. Ma l’argomento principale è sempre il calcio mercato. Qualche tempo fa aveva dato il benvenuto a Bogdani, ex compagno di squadra nel Verona, adesso è pronto a salutare l’arrivo di un altro bomber. Non fa nomi, ma il concetto è piuttosto chiaro: «Il calcio-mercato? Ben vengano i giocatori che possano effettivamente darci una mano». Dunque, si attendono rinforzi importanti che spingano il Genoa verso la promozione. Una chiaccherata a trecentosessanta gradi quella con Adailton. Perchè il brasiliano ha dato una sbirciata anche al futuro vicino e lontano, sabato prossimo inizierà la corsa verso l’obiettivo finale che si chiama serie A: «Credo che le sorti del campionato, per la lotta al vertice, si decideranno a partire da marzo. Prima sarà difficile prendere il largo. Va dato risalto e i giusti meriti al gruppo attuale, per aver ottenuto dei risultati di cui essere orgogliosi». Ancora calcio mercato, in primo piano alcuni movimenti minori. La prossima settimana dovrebbe essere ufficializzato il trasferimento di Barasso al Taranto mentre il Genoa, che vuole Togni del Manfredonia, seguirebbe anche il diciannovenne difensore Scognamiglio, che gioca nel Neapolis, seconda società del capoluogo partenopeo, che milita in Serie D. Difensore molto promettente, Scognamiglio è seguito anche da Arezzo, Rieti, Pro Vasto e Gubbio. Il giovane difensore verrebbe prelevato dai Grifoni per essere prestato fino al termine della stagione in serie C. Mentre stanno arrivando buone notizie dall’infermeria, Criscito sta dimenticando la lieve distorsione alla caviglia e potrebbe farcela per Pescara. Anche Rossi presto dovrebbe aggregarsi al resto del gruppo mentre l’inizio della prossima settimana sarà decisivo per sapere se anche Fabiano («Nei prossimi giorni spero di avere il via libera dallo staff medico», ha spiegato il centrocampista brasiliano) potrà partecipare alla trasferta in Abruzzo. E nonostante la giornata di festa tantissimi tifosi si sono dati appuntamento a Pegli per assistere alla partitella tra gli uomini di Gian Piero Gasperini e gli Allievi Nazionali di Luca Chiappino. Tre tempi di mezz’ora l’uno. L’ultimo, tra due gruppi della prima squadra. Nella prima frazione sono andati a segno il giovane Di Maio, per la prima squadra, con il successivo pareggio firmato da Scotto. Nella seconda De Rosa ha fissato il punteggio sull’1-0. Nella terza a bersaglio Aurelio e ancora De Rosa. Si ritornerà in campo domani mattina a Pegli.