Il Pd in aula sfiducia Marta

Ancora una volta divisi alla meta. Ancora una volta a denotare che il partito fa una strada e Marta e la sua giunta un’altra. Ieri in consiglio comunale sui temi della sicurezza, della riqualificazione urbana e della riqualificazione del centro storico ci hanno pensato gli ordini del giorno presentati dal Popolo della Libertà ad evidenziare la crisi del centrosinistra in aula rossa.
Una serie di documenti presentati e illustrati durante la discussione di consiglio dal capogruppo del Pdl Matteo Campora sono stati giudicati positivamente dalla giunta comunale, in particolare dall’assessore con delega alla sicurezza Francesco Scidone, e quindi sottoposti al voto dell’aula. A quel punto i gruppi di opposizione Pdl, Lega Nord, La Destra e L’Altra Genova hanno votato compatti a favore dei documenti avallati dalla giunta e con loro anche l’Italia dei Valori. Non il Pd, però, che ha scelto un’altra strada votando contro le indicazioni di Francesco Scidone. Ovvia, alla fine della seduta, la rabbia tra i consiglieri di maggioranza per un voto che ha messo ancora una volta in evidenza l’assenza di dialogo tra il partito di maggioranza relativa e la squadra di governo guidata dalla Vincenzi.