Il Pd e la battaglia sul badge di Vespa

Come direbbero a Roma, ’mmazza che scoop! La Velina rossa ha denunciato nei giorni scorsi uno «scandalo» di Montecitorio: a Bruno Vespa (a sinistra) è stato dato un pass per entrare alla Camera, ma non di quelli normali da giornalisti, ma da «personalità». E ieri il segretario del gruppo Pd Roberto Giachetti ha protestato in aula: «Chiediamo - ha tuonato - che il badge regalato a Vespa per piaggeria sia immediatamente ritirato». «Ho avuto la tessera da giornalista - ha ribattuto Vespa - solo nel periodo in cui sono stato direttore del Tg1, tra il ’90 e il ’93. Ringrazio pertanto la presidenza della Camera e del Senato di avermi accordato l’accredito nel cinquantesimo anno di attività professionale, che cade tra qualche mese»