Il Pd mette in bacheca l’«agonia» del Cav E interviene la Digos

Dicono che nella cittadina di mare quella fotografia abbia creato non poco scompiglio, tanto da richiedere l’intervento della Digos. Succede ad Albenga, località del ponente ligure, dove nella bacheca ufficiale del Pd, sotto al ponte della ferrovia, passaggio obbligato per attraversare la città, è stata appesa la copertina dell’Unità del 14 dicembre scorso, giorno della fiducia, che ritraeva un’immagine irriverente del premier e sotto la scritta «Agonia». Succede che l’assessore (di centrodestra) ai Servizi sociali, Eraldo Ciangherotti, sommerso da una valanga di messaggi di protesta da parte dei cittadini, non appena vista quell’immagine, abbia deciso di chiamare gli investigatori. «Quel manifesto offende l’intera cittadinanza di Albenga». Che si tratti di un atto voluto, per l’assessore è certo: «La bacheca è chiusa a chiave, l’immagine è stata affissa dall’interno. Il Pd dorme su tutto, eppure trova il tempo per fare copia e incolla».