«Il Pd si vergogna di Berlinguer»

Il Pd si «vergogna» di Enrico Berlinguer (nella foto). Parola di Velina rossa, l’agenzia di area ex Ds, che denuncia che il prossimo 21 maggio, alla Camera, per la commemorazione del leader del Pci, non ci sarà «nessun nome – scrive Pasquale Laurito – di leader del vecchio Pci». Ci saranno infatti «il “girotondino” Paul Ginsborg, lo zaccagniniano Franceschini. Avremmo preferito che il comunista Berlinguer fosse ricordato da coloro che hanno seguito tutta la sua attività politica e non soltanto da chi gli rivolse critiche severe. Non ci possiamo vergognare dell’unico vero leader della sinistra italiana».