Pd Il sogno di D’Alema: «Silvio resti a Panama»

L’ex ministro «in pectore» degli Esteri Ue, tradito dai suoi stessi compagni socialisti, almeno per un giorno ieri aveva promesso di «non polemizzare» con Berlusconi. Ma non ce l’ha fatta. Sì, Massimo D’Alema non ha resistito a rispondere alla battuta del premier, che durante la conferenza Italia-America Latina a Milano aveva annunciato sorridendo la sua prossima partenza per Panama. All’ironia del Cavaliere Baffino ha pensato bene di rispondere da par suo: «Panama è un bellissimo Paese, speriamo che Silvio Berlusconi si trattenga per una visita approfondita». Sembrano passati secoli da quando l’ex premier ringraziava ufficialmente per l’impegno del governo nel sostenere la sua candidatura in Europa. Evidentemente la gratitudine è durata poco, sostituita dall’amarezza per il mancato appoggio della sinistra. E soprattutto dal proverbiale fiuto politico di D’Alema: in effetti senza Berlusconi in campo forse il Pd potrebbe perfino sognare la riscossa.