Il Pdl accusa RaiNews: "Minimizzati gli scontri"

Polemiche infuocate per la cronaca degli scontri fatta da RaiNews. Il Pdl: "Siamo di
fronte al travisamento della realtà e alla
distorsione dei fatti" 

Prina le proteste dei lettori del Giornale.it che ci hanno scritto per lamentarsi. Poi la presa di posizione, ufficiale, da parte del Pdl che ha puntato il dito contro RaiNews per il modo con cui ha trasmesso le immaginie ha fa la cronaca della guerriglia degli indignados a Roma. Da più fronti la televisione di Stato è stata accusata di aver tentato di minimizzare gli scontri e i danneggiamenti da parte dei black bloc.

"La diretta di oggi della manifestazione degli indignados di RaiNews - ha denunciato il capogruppo nella Commissione parlamentare di Vigilanza sulla Rai Alessio Butti - è inaccettabile ed offende la storia della Rai". Mentre scorrono le immagini di devastazioni, di scontri e di guerriglia urbana l'emittente ha, infatti, fatto di tutto pur di minimizzare e dare la sensazione di una manifestazione pacifica, che di pacifico non ha nulla. "Siamo di fronte al travisamento della realtà ma soprattutto alla distorsione dei fatti - ha tuonato l'esponente del Pdl - cosa diranno adesso Zavoli e Garimberti, così solerti nell'intervenire in censure e critiche nei confronti del Tg1 e del direttore Augusto Minzolini? O Mineo gode di immunità aziendale?".

Il centrosinistra è subito passato al contrattacco difendendo RaiNews. "L’informazione è stata corretta e non faziosa - ha replicato Giorgio Merlo, vice presidente della Commissione di Vigilanza Rai - la polemica del Pdl è priva di fondamento, anche perchè si è parlato di una grande manifestazione popolare dove era francamente difficile nascondere le scene di violenza e di guerriglia organizzata che l’hanno, purtroppo, caratterizzata". Anche il Pd ha difeso RaiNews.Secondo Vinicio Peluffo, deputato del Pd, membro della Commissione di Vigilanza Rai, la televisione ha dato conto dei fatti e di tutto ciò che è accaduto nel corso della manifestazione: "Nel Pdl non poteva mancare chi tenta di usare anche questo evento per attaccare Zavoli e Garimberti e per difendere l'indifendebile Minzolini".