Pdl, congresso a marzo. An: salpa nuova nave

Il 13 e il 14 marzo si terrà il congresso fondativo del Pdl, è già arrivato il via libera di Denis Verdini, coordinatore di Forza Italia, e del reggente di An. La Russa: "Non è una nave che affonda ma una che salpa"

Roma - Il congresso fondativo del Pdl si terrà il 14 e il 15 marzo. Sulla data, a quanto si apprende, è arrivato l’ok di Denis Verdini e Ignazio La Russa, rispettivamente coordinatore di FI e reggente di An. Quindici giorni prima si terrà l’assise di via della Scrofa in cui si delibererà l’adesione al nuovo partito. È questo il percorso tracciato da Ignazio La Russa, in una riunione tenutasi oggi in un albergo della Capitale con i coordinatori di An.

La Russa: "Salpa una nuova nave"
"Non è una nave che affonda, ma una nuova nave che salpa", ha sottolineato il reggente del partito di via della Scrofa. "Andremo nel nuovo partito senza perdere identità. Non ammaineremo la nostra bandiera", ha spiegato La Russa. Al congresso saranno 6000 i delegati. Millecinquecento arriveranno dal partito di via della Scrofa più altri trecento che saranno scelti nei gazebo allestiti da An a metà dicembre.

"Chiarezza del documento"
Nella sua relazione tenuta nell’albergo romano ai coordinatori locali di Alleanza nazionale, il reggente Ignazio La Russa ha sottolineato l’importanza della chiarezza del documento con il quale ci si impegna sulla nuova strada del Popolo della libertà. In altri termini, La Russa avrebbe escluso "vie intermedie" nel senso che "non potrà esserci spazio per una mozione che dica che va bene il Pdl, però... ". Altrimenti, è stata l’argomentazione di La Russa, "si presenta una mozione contraria all’ingresso nel Pdl".