Il Pdl e l’etica Della Vedova sotto tiro «Sbaglia linea»

Qualche polemica in casa Pdl dopo un’intervista di Benedetto Della Vedova al quotidiano «Liberal», in cui rilanciava la sua idea di Pdl come «partito aperto, opposta a quella di chi vorrebbe costruire un partito mono-etico sulle posizioni di Papa Ratzinger». Le risposte non si sono fatte attendere. «Sorprendono i toni di Della Vedova e la sua interpretazione laicista e anticattolica. Il Pdl non è un partito relativista e agnostico». Più netto il sottosegretario Carlo Giovanardi: «Non siamo i Radicali». Smorza i toni il presidente dei deputati Pdl, : «Il Pdl si fonda sulla collaborazione tra laici e cattolici».