Pdl, ecco i 133 candidati già sicuri dell'elezione al Senato

Da Pera a Formigoni, da Matteoli a Giovanardi. Ecco l’elenco dei
rappresentanti Pdl che entreranno a Palazzo Madama. Da giocare le
partite dei premi di maggioranza

Roma - Come alla vigilia di ogni partita, proviamo a prevedere quale sarà la squadra del Pdl a Palazzo Madama. In base agli ultimi sondaggi, ecco dunque - regione per regione - quali sono i 133 candidati del centrodestra che verranno sicuramente eletti al Senato e quelli la cui elezione dipenderà dal raggiungimento o meno del premio di maggioranza.

VALLE D’AOSTA
Incerta l’elezione di Anacleto Benin (imprenditore turistico con Eurotravel).

PIEMONTE
Elezione certa per il capolista Enzo Ghigo (senatore uscente, ex dirigente Publitalia e dal 2000 al 2005 governatore della regione); Ugo Martinat (coordinatore regionale di Alleanza nazionale, vice del ministro Lunardi alle Infrastrutture e trasporti nel quinquennio 2001-06); Aldo Scarabosio (notaio e senatore uscente); Lucio Malan (membro della comunità valdese, presidente della Fondazione Italia Usa e segretario della presidenza del Senato); Andrea Fluttero (ex sindaco aennino di Chivasso, membro delle commissioni parlamentari per Finanze e tesoro e per le questioni regionali); Valter Zanetta (ingegnere e deputato forzista uscente); Lorenzo Piccioni (senatore uscente, già proprietario del giornale vercellese «Notizia oggi» e presidente della squadra di hockey su pista «Amatori Vercelli»); Giuseppe Menardi (ingegnere, membro della commissione permanente Affari esteri ed emigrazione); Maria Rizzotti (chirurga plastica); Gilberto Pichetto Fratin (ex assessore regionale all’Industria e attuale vicepresidente del consiglio regionale); Tommaso Zanoletti (già presidente della commissione Lavoro in Senato). Incerta l’elezione per Sergio Ebarnabo (vicesindaco di Asti).

LIGURIA
Seggio blindato per Enrico Musso (docente di Economia dei trasporti, ex consigliere comunale in quota liberale e candidato sindaco per il centrodestra sconfitto alle ultime comunali); Giorgio Bornacin (segretario della commissione Industria, commercio e turismo). Incerti Gabriele Boscetto (avvocato sanremese, membro della commissione Affari costituzionali); Franco Orsi (imprenditore, vicepresidente del consiglio regionale); Luigi Morgillo (assessore regionale alle Politiche sociali e all’edilizia).

LOMBARDIA
Certamente eletti Roberto Formigoni (governatore della regione); Alfredo Luigi Mantica (sottosegretario del ministero degli Affari esteri dal 2001 al 2006); Ombretta Colli (ex attrice e cantante, già presidente della provincia di Milano e assessore comunale alle Periferie); Guido Possa (vice del ministro Moratti all’Istruzione); Alessio Butti (segretario della commissione Lavori pubblici); Gianpiero Carlo Cantoni (ex presidente di Bnl); Marcello Dell’Utri (co-fondatore di Forza Italia, ex parlamentare europeo ed editore de «Il domenicale»); Mario Mantovani (parlamentare europeo per Forza Italia); Romano Comincioli (questore del Senato e membro della commissione Agricoltura); Antonino Caruso (avvocato); Luigi Scotti (segretario commissione Ambiente); Antonio Tomassini (medico, presidente commissione sull’efficacia Servizio sanitario); Giancarlo Serafini (consiglierre regionale); Giuseppe Valditara (docente di diritto romano); Giacomo Caliendo (presidente associazione magistrati tributari); Salvatore Sciascia (ex dirigente Fininvest); Valerio Carrara (segretario della Giunta delle elezioni); Alfredo Messina (ex sindaco di Cava de’ Tirreni); Pierfrancesco Emilio Gamba (docente di diritto); Riccardo Conti (imprenditore, ex folliniano). Incerti Maria Alessandra Gallone (assessore all’Istruzione del comune di Bergamo); Antonio Del Pennino (ex vicesegretario nazionale del Pri); Giacinto Boldrini (presidente del Partito dei pensionati).

VENETO
Sicuri Giancarlo Galan (governatore della regione Veneto); Luigi Ramponi (ex comandante generale della Gdf); Maria Elisabetta Alberti Casellati (avvocato); Maurizio Sacconi (ex sottosegretario al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali); Maurizio Saia (ex assessore alla Sicurezza di Cittadella); Paolo Scarpa Bonazza Buora (ex sottosegretario alle Politiche agricole); Anna Bonfrisco (membro della commissione d’inchiesta sugli infortuni sul lavoro); Maurizio Castro (direttore della Fiera di Vicenza); Piero Longo (avvocato); Mauro Mainardi (imprenditore); Pierantonio Zanettin (avvocato, subentrato in Senato a Galan). Da valutare l’elezione di Cesare Campa (ex consigliere regionale) e Paolo Della Vecchia.

TRENTINO-ALTO ADIGE
Incerto il seggio per Sergio Divina (candidato sindaco della Lega a Trento nel 2005); Cristiano de Eccher (consigliere regionale aennino); Giacomo Santini (ex giornalista sportivo e parlamentare europeo, è stato vicepresidente della commissione sulla mucca pazza); Maurizio Vezzali (avvocato); Ancilla Patrizia Orio e Giuseppe Bellomo.

FRIULI VENEZIA GIULIA
A Palazzo Madama Giulio Camber (imprenditore e più volte senatore); Giovanni Collino (membro commissione Difesa) e Giuseppe Ferruccio Saro. Incerto Vanni Lenna (ex deputato).

EMILIA ROMAGNA
Seggio sicuro per Carlo Giovanardi (ex ministro dei Rapporti con il Parlamento dal 2001 al 2006); Filippo Berselli (ex sottosegretario alle Finanze e alla Difesa); Giampaolo Bettamio (ex sottosegretario agli Affari esteri); Laura Bianconi (più volte componente delle commissioni Igiene e sanità); Alberto Balboni (avvocato); Elio Massimo Palmizio (dirigente d’azienda). In forse Maria Ida Germontani (coordinatrice nazionale delle politiche femminili di An).

TOSCANA
Seggio sicuro per Altero Matteoli (ex ministro dell’Ambiente e capogruppo di An al Senato); Sandro Bondi (già coordinatore nazionale di Forza Italia); Gaetano Quagliariello (docente universitario e consigliere per gli Affari culturali dell’ex presidente del Senato Marcello Pera); Franco Mugnai (senatore uscente e giurista); Pietro Paolo Amato (capogruppo forzista nel consiglio comunale fiorentino); Achille Totaro (ex consigliere regionale e senatore uscente). Rimane in bilico Massimo Baldini (ordinario di semiologia ed ex sottosegretario alle Comunicazioni).

UMBRIA
Posto sicuro per Franco Asciutti (ex presidente della commissione Istruzione). Molto legato al risultato della Sinistra Arcobaleno il destino di Domenico Benedetti Valentini (avvocato di Spoleto) e di Ada Spadoni Urbani (consigliera regionale).

MARCHE
Seggio sicuro per Mario Baldassarri (già viceministro dell’Economia e delle Finanze); Francesco Casoli (ex presidente Assindustria nelle Marche). In dubbio Salvatore Piscitelli (presidente dei circoli Marche); Giulio Conti (responsabile Ufficio sanità di An); Francesco Massi (consigliere regionale).

LAZIO
Seggio a prova di ribaltone per Marcello Pera (ex presidente del Senato); Maurizio Gasparri (ex ministro delle Comunicazioni); Lamberto Dini (ex presidente del Consiglio); Cesare Cursi (ex sottosegretario alla Salute); Mauro Cutrufo (vicesegretario nazionale della Democrazia cristiana per le Autonomie); Andrea Augello (ex assessore regionale); Claudio Fazzone (senatore uscente); Oreste Tofani (ex vicepresidente regionale commissione Bilancio); Angelo Maria Cicolani (docente alla Sapienza ed esperto di infrastrutture); Laura Allegrini (senatrice uscente); Giuseppe Ciarrapico (editore); Domenico Gramazio (deputato uscente); Paolo Barelli (presidente della Federazione italiana nuoto); Candido De Angelis (ex sindaco di Anzio); Stefano De Lillo (ex consigliere regionale). In forse Anna Maria Mancuso.

ABRUZZO
Elezione sicura per Andrea Pastore (vicepresidente Giunta delle elezioni); Fabrizio Di Stefano (coordinatore regionale di An); Filippo Piccone (membro commissione Lavoro e Previdenza). Incerto Paolo Tancredi (ex consigliere regionale).

MOLISE
Certo il seggio per Ulisse Di Giacomo (medico e assessore regionale alle Politiche sanitarie).

CAMPANIA
A Palazzo Madama Barbara Debra Contini (ex governatrice di Nassirya e rappresentante dell’Italia in Darfur); Pasquale Viespoli (senatore uscente); Pasquale Giuliano (già presidente del Consiglio di Garanzia al Senato); Raffaele Calabrò (ex presidente del consiglio regionale); Francesco Pontone (80 anni, avvocato); Raffaele Lauro (prefetto antiracket); Sergio De Gregorio (giornalista e leader del Movimento italiani nel mondo); Vincenzo Nespoli (chirurgo, deputato uscente); Sergio Vetrella (presidente del Centro italiano ricerche aerospaziali); Diana De Feo (giornalista, moglie di Emilio Fede); Gennaro Coronella (avvocato); Luigi Compagna (docente universitario); Cosimo Izzo detto Mino (candidato del centrodestra alla provincia di Benevento); Giuseppe Esposito (ex capo segreteria tecnica del Sottosegretario all’Ambiente); Antonio Paravia (imprenditore, ex revisore ufficiale dei conti); Carlo Sarro (avvocato, ex sindaco di Piedimonte Matese); Cosimo Sibilia (ex consigliere regionale). In dubbio Vincenzo Fasano.

PUGLIA
Posto fisso per Adriana Poli Bortone (parlamentare europea, sfidante di Vendola alle elezioni regionali, ex sindaco di Lecce); Antonio Azzollini (sindaco di Molfetta, senatore uscente); Rosario Giorgio Costa (senatore uscente); Carmelo Morra (ex consigliere regionale); Francesco Maria Amoruso (membro commissione Affari esteri e consigliere provinciale a Bari); Pasquale Nessa (imprenditore); Salvatore Mazzaracchio (senatore uscente); Michele Saccomanno (ex consigliere regionale); Luigi Grillo (ex sottosegretario al Bilancio e alla Presidenza del Consiglio); Simonetta Licastro Scardino (deputata uscente); Luigi D’Ambrosio Lettieri (presidente dell’Ordine regionale dei farmacisti); Cosimo Gallo (coordinatore provinciale di Forza Italia a Lecce). Pronto ad insediarsi poi Stefano Francesco Pecorella.

BASILICATA
Sicuri di un seggio Guido Cesare Viceconte (ex sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti); Egidio Digilio (coordinatore regionale di An); Cosimo Latronico (candidato del centrodestra alla regione). In dubbio Mario Venezia (sindaco di Montescaglioso).

CALABRIA
Elezione sicura per Francesco Nitto Palma (ex pm antimafia); Giuseppe Valentino (ex sottosegretario alla Giustizia); Antonio Gentile (senatore uscente); Vincenzo Speziali (imprenditore, ex presidente Confindustria Catanzaro); Francesco Bevilacqua (membro commissione Istruzione); Battista Caligiuri (ex presidente della regione ed ex sottosegretario alle Attività produttive). Da definire il futuro di Giovanni Nucera (ex consigliere regionale).

SICILIA
Saranno sicuramente senatori Renato Schifani (presidente del gruppo di Forza Italia a Palazzo Madama); Domenico Nania, (avvocato, vicepresidente vicario del gruppo di An); Carlo Vizzini (professore universitario a Palermo e senatore uscente di Fi); Giuseppe Firrarello (sindaco di Bronte, in provincia di Catania, e senatore uscente di Fi), Antonio D’Alì (presidente dimissionario della Provincia di Trapani e senatore uscente di Fi); Antonio Battaglia (avvocato e senatore uscente di An); Roberto Centaro (magistrato e senatore uscente di Fi), Mario Francesco Ferrara (ingegnere e senatore uscente di Fi), Salvatore Fleres (giornalista, deputato uscente dell’assemblea regionale siciliana, Fi), Raffaele Stancanelli (avvocato, deputato uscente dell’assemblea regionale siciliana, An); Simona Vicari (architetto, deputato uscente dell’assemblea regionale siciliana, Fi). Incerti invece l’avvocato Bruno Alicata e l’ingegnere Vincenzo Galioto.

SARDEGNA
Elezione certa per Giuseppe Pisanu (ex ministro dell’Interno del governo Berlusconi, Fi), Mariano Delogu (ex sindaco di Cagliari e senatore uscente di An), Piergiorgio Massidda (ex deputato e senatore uscente, Dca), e Filippo Saltamartini (segretario del sindacato autonomo di Polizia). Incerta la posizione di Fedele Sanciu (imprenditore e senatore uscente di Fi).