Il Pdl fa largo ai giovani: dal sindaco-sceriffo all’ex lady di Nassirya

Spuntano i nomi di Bitonci (Cittadella) e di Barbara Contini. In corsa anche l’industriale D’Amato e l’attore Luca Barbareschi

da Roma

La corsa verso la compilazione delle liste elettorali del Popolo delle libertà procede a ritmo serrato, anche se il traguardo finale appare ancora lontano. Ma il cantiere è aperto e il gruppo di lavoro impegnato a comporre il difficile mosaico sta iniziando a produrre i primi risultati.
Forza Italia e Alleanza nazionale si stanno, naturalmente, coordinando in maniera costante. E il partito di via dell’Umiltà sta preparando alcuni nomi nuovi da immettere nel novero dei candidati. Tra questi spicca quello di Barbara Contini, energica 44enne milanese già responsabile dell’Amministrazione provvisoria nella provincia di Tiqar, che comprende anche la città di Nassirya. Da qualche tempo la Contini è diventata responsabile per gli «Italiani nel mondo» del partito azzurro e ora si appresta ad affrontare l’avventura parlamentare. Un’altra lady di ferro che potrebbe approdare sugli scranni parlamentari è la ex responsabile del marketing strategico Rai, Deborah Bergamini. Ci sarà, naturalmente, Michela Vittoria Brambilla. E due nomi a sorpresa potrebbero essere quelli di Antonio D’Amato - ex presidente di Confindustria che finora ha sempre detto no alle avance della politica - e quello di Giancarlo Mazzuca, direttore del Quotidiano nazionale.
Altri movimenti importanti potrebbero avvenire in Piemonte dove il senatore cuneese Tomaso Zanoletti potrebbe lasciare l’Udc e passare a Forza Italia, perché contrario alla corsa elettorale solitaria del suo partito e lo stesso potrebbe fare il sindaco di Alba, Giuseppe Rossetto. In Liguria ci sarà ovviamente Claudio Scajola, con la probabile riconferma di Gabriella Mondello, Gabriele Boscetto e Luigi Grillo. New entry sono il coordinatore regionale Michele Scandroglio e il coordinatore metropolitano genovese Roberto Cassinelli. Un posto dovrebbe essere assicurato per l’ex governatore della Liguria Sandro Biasotti. In Emilia-Romagna, invece, sembra certa la ricandidatura di Emerenzio Barbieri, ex Udc. In Campania è probabile la presenza nelle liste di Raffaele Lauro, fino alla scorsa settimana commissario straordinario per l’antiracket e antiusura. Per quanto riguarda la componente di An, dovrebbe esserci il generale Speciale, così come Catia Polidori, presidente dei giovani della Confapi. Molto probabile il ritorno in Parlamento del consigliere Rai Gennaro Malgieri così come viene ritenuto possibile l’ingresso a Montecitorio del direttore di «La Destra», Fabio Torriero e quello dell’attore Luca Barbareschi. Per la Lega salgono le quotazioni di un altro consigliere Rai: Giovanna Bianchi Clerici. Così come molto probabile è un upgrading per il sindaco di Cittadella, Massimo Bitonci, noto per l’ordinanza antisbandati.