Pdl, Lupi al vertice dell’organizzazione Ecco le altre cariche

Il presidente del Pdl Silvio Berlusconi, su proposta dei tre coordinatori nazionali Sandro Bondi, Ignazio La Russa e Denis Verdini, ha scelto i responsabili nazionali di settore e i loro vice. Il responsabile dell’Organizzazione sarà Maurizio Lupi (nella foto), affiancato dal vice Marco Martinelli. Agli Enti locali c’è Giovanni Collino, (vice Mario Valducci), responsabile del settore Elettorale sarà Ignazio Abrignani (vice Vincenzo Nespoli), alle Adesioni Gregorio Fontana (vice Francesco Biava) mentre sarà Barbara Saltamartini a guidare le Pari opportunità (vice Beatrice Lorenzin). Confermato Antonio Palmieri al settore Internet e nuove tecnologie, mentre il numero due sarà Antonio Giordano. Alla Formazione Carmelo Briguglio (vice Nicola Formichella). Il portavoce sarà ancora Daniele Capezzone, mentre la vice è Anna Maria Bernini. Il sottosegretario al Turismo Michela Vittoria Brambilla guiderà le Iniziative movimentiste con Luca Sbardella. Responsabile degli Italiani nel mondo sarà Aldo Di Biagio (vice Sergio De Gregorio, Giampaolo Bettamio, Marco Zacchera e Micaela Biancofiore). Confermato anche Mario Mantovani alla guida dei Difensori del voto e rappresentanti di lista, affiancato da Pietro Laffranco. Laura Ravetto sarà a capo del settore Comunicazione - immagine - propaganda, e avrà come copresidente Alberto Balboni. Il ministro della Gioventù Giorgia Meloni guiderà i Giovani Pdl (coordinatore Francesco Pasquali). È stato inoltre nominato il capo ufficio stampa, Luca D’Alessandro, e la vice, Rita Fantozzi. Ufficializzati anche i vertici dei coordinamenti regionali: Filippo Piccone (Abruzzo); Guido Viceconte (Basilicata); Giuseppe Scopelliti (Calabria); Nicola Cosentino (Campania); Filippo Berselli (Emilia Romagna); Isidoro Gottardo (Friuli Venezia Giulia); Vincenzo Piso (Lazio); Michele Scandroglio (Liguria); Guido Podestà (Lombardia); Remigio Ceroni (Marche); Ulisse Di Giacomo (Molise); Enzo Ghigo (Piemonte); Francesco Amoruso (Puglia); Mariano Delogu (Sardegna); Massimo Parisi (Toscana); Maurizio Del Tenno e Pietro Mitolo (Trentino Alto Adige); Luciano Rossi (Umbria); Giorgio Bongiorno (Valle D’Aosta); Alberto Giorgetti (Veneto). Ancora da sciogliere il nodo Sicilia.