«Il Pdl non sarà un contenitore per liti interne»

Caro Direttore, sto seguendo con molto interesse, il dibattito che in questi giorni «il Giornale» sta proponendo ai suoi lettori.
Mi preme innanzitutto ricordare il percorso verso il Pdl è iniziato nel dicembre 2006, quando, in piazza San Giovanni a Roma, migliaia di persone presenti diedero il via a questo grande movimento popolare, e non ultimo, il segnale che gli elettori forte e chiaro ci hanno dato alle ultime elezioni politiche, uniti si vince.
Il mio ed il nostro compito come rappresentanti eletti negli enti locali, del primo partito del centro-destra, e sicuramente quello di arrivare a questo traguardo che la gente si aspetta, in quanto, ribadisco, l'elettorato ci considera già una cosa sola.
Ora chiaramente il percorso di unificazione non può essere che il passaggio attraverso la federazione di un gruppo che di fatto abbiamo già attuato, ma la federazione non può diventare strumento di dibattito e contrapposizione sterile all'interno del centro destra, come ultimamente ci ha ricordato un lettore accorto attraverso le pagine di questo quotidiano, questo tipo di dibattito che lascia trasparire un analisi diversa delle soluzioni da dare all'unificazione dei gruppi credo sia la strada peggiore al perseguimento del partito unico.
Non esistono, secondo me altre alternative, il compito dei consiglieri regionali deve essere quello di presentarsi all'elettorato con un progetto di rilancio economico della Regione Liguria per le prossime regionali non può che essere portato avanti dal partito unico, è bene che oggi noi ci concentriamo su questa proposta, che andremo a sottoporre all'elettorato, per candidarci al governo della Regione Liguria.
Sono sicuro che queste sono le cose che gli elettori si aspettano da noi, un progetto innovativo, moderno che tenga conto dei giovani, degli anziani, dei più deboli, un progetto politico che dia fiducia ai cittadini di questa regione in quanto l'attuale maggioranza di centro sinistra non e stata in grado in questi anni di mantenere le promesse e di rispondere alle esigenze reali del territorio.
*Consigliere regionale
capogruppo di Forza Italia
in Regione Liguria