Il Pdl non scende in piazza:"Nessuna manifestazione,almeno per il momento"

Verdini: "Siamo stati inondati di mail e telefonate, Berlusconi è emozionato e commosso"

Il Pdl non scenderà in piazza sabato prossimo a favore di Berlusconi e di una riforma della giustizia, nonostante la base lo chieda a gran voce. Denis Verdini ha infatti detto che nonostante "le indiscrezioni apparse sui giornali di stamattina, e la solita leggenda metropolitana (anzi, ornitologica…) che vorrebbe il Pdl popolato da falchi e colombe, la manifestazione, almeno per ora, non ci sarà". E questo anche se il Popolo delle Libertà sia da giorni "inondato da mail, telefonate e richieste di cittadini, militanti e dirigenti locali del Popolo della Libertà". 

"Comprendiamo le ragioni e i sentimenti del popolo azzurro", aggiunge Verdini, "e sappiamo bene che da anni, in Italia, si accetta quel che non sarebbe immaginabile in nessun grande Paese occidentale: un pervicace uso politico della giustizia, il tentativo di colpire l'avversario politico per via giudiziaria e di mettere in discussione nei tribunali ciò che gli elettori hanno deciso nelle urne".

Silvio Berlusconi "è emozionato e commosso per questa ondata di calore, che lo rafforza nel desiderio di moltiplicare il suo impegno per il Pdl e per il Paese, ma ha scelto un profilo di responsabilità al quale non intende derogare", assicura Verdini.