Il Pdl parte per la «lunga marcia»

Parte dai Municipi genovesi la «Lunga Marcia» del Popolo della libertà. Dopo aver presentato, nel giugno scorso, i lavori delle cinque commissioni tematiche, il Popolo della libertà genovese prosegue la sua marcia di avvicinamento alle elezioni amministrative del 2012 con una serie di incontri sul territorio che toccheranno tutte le municipalità. Il titolo degli incontri - «Ri-pensare Genova» - vuole essere un invito alla denuncia ed insieme un atto di speranza per una città da ricostruire dopo anni di immobilismo e di inefficienza amministrativa. «Per riuscire a Ri-pensare Genova - sottolineano il coordinatore e vicecoordinatore metropolitani del Pdl, senatore Giorgio Bornacin e onorevole Roberto Cassinelli - abbiamo deciso di ascoltare i cittadini, evitando di calare sul territorio soluzioni preconfezionate. Ovviamente noi abbiamo le nostre idee e i nostri programmi, elaborati nella primavera scorsa dalle nostre cinque commissioni tematiche, ma ora è necessario che a parlare siano i genovesi. L’invito che facciamo è di “mugugnare“ meno contro la pessima gestione del sindaco Marta Vincenzi e dei partiti che la sostengono e di provare a indicare soluzioni realistiche per superare la crisi della città. Insomma - aggiungono Bornacin e Cassinelli -, protesta e proposta insieme per arrivare all’appuntamento con le amministrative del 2012 con indicazioni chiare. Da qui la serie di incontri nelle municipalità cui invitiamo i singoli cittadini, le associazioni e i comitati presenti sul territorio». Il primo incontro fra quelli in programma si terrà domani, alle 18, nei locali della Municipalità della Media Valbisagno, in via Molassana 71. Saranno presenti, oltre agli stessi Bornacin e Cassinelli, i consiglieri dei vari Municipi, del Comune e della Provincia di Genova e della Regione Liguria. Gli altri appuntamenti (sempre alle 18): 24 ottobre Ponente; 28 ottobre Levante; 4 novembre Centro Ovest; 7 novembre Bassa Valbisagno; 11 novembre Medio Ponente; 14 novembre Centro Est; 18 novembre Valpolcevera; 21 novembre Medio Levante.