Il Pdl più giovane riparte dalle case di riposo

Da quando Angelino Alfano si è insediato alla guida del Pdl, le frasi più importanti e significative sono state tre. Provo a elencarle in ordine crescente di importanza. La prima è quella sulla giustizia: «Silvio Berlusconi è stato ed è perseguitato, ma non tutti sono perseguitati». La seconda riguarda il ritorno del Pdl alla sua ragione sociale, al suo moderatismo di fondo. Il rimarcare di non essere un partito di urlatori - secondo la visione caricaturale che ne danno gli avversari, a volte legittimata anche da alcuni comportamenti e scelte - ma la voce politica della maggioranza silenziosa, del ceto medio produttivo, della gente perbene. La terza, strettamente connessa alle precedenti, ma più importante di tutte è la ripresa del contatto con la gente, con i volontari e con gli elettori.
Insomma, via dal partito delle auto blu, delle scorte, dei vetri oscurati e delle riunioni monocratiche dove uno decide per tutti. E invece tante mani da stringere, tanti sudori da respirare e tanti contatti con la base, soprattutto con i più svantaggiati, con chi rischia di pagare la crisi più di tutti.
In questo quadro noi che da queste colonne abbiamo criticato il Pdl ligure spesso e (mal)volentieri - imputando al partito un’eccessiva timidezza nell’opposizione e soprattutto una certa allergia al confronto con gli elettori, soprattutto quando questo confronto non coincideva nei bagni di folla trionfali - ci teniamo ad applaudire pubblicamente l’iniziativa del coordinatore regionale Michele Scandroglio di dedicare la giornata di Ferragosto alla visita agli anziani in casa di riposo.
Vedete, Michele è spesso descritto come una sorta di Jessica Rabbit della politica. Non è così, è che lo disegnano così. Certo, il deputato e coordinatore pidiellino, spesso in passato ha aiutato i suoi disegnatori con alcune uscite di carta vetrata e un carattere, come dire?, un po’ fumantino. Ma, allo stesso modo, occorre dargli atto di essersi trasformato in una sorta di «tenero Giacomo» della politica, molto più attento alle istanze degli altri e al lavoro di gruppo. Non è poco. Ecco, questo Scandroglio all’ammorbidente, molto più politico e gradevole dello Scandroglio infeltrito, ha avuto l’ottima idea del Ferragosto sugli anziani. Chapeau. (...)