Pearson e General Electric trattano per Dow Jones

La famiglia Bancroft sarebbe disposta a fare uno sconto

a Milano

Pearson, il colosso editoriale proprietario del Financial Times, sarebbe ancora in trattative con la conglomerata americana General Electric per l’acquisizione di Dow Jones, controllata dalla famiglia Bancroft che, secondo indiscrezioni, sarebbe perfino disposta a fare uno «sconto» alla cordata Ge-Pearson, prendendo in considerazione un’offerta inferiore ai 60 dollari per azione. Cioè ai cinque miliardi di dollari già offerti dal magnate australiano Rupert Murdoch, proprietario della galassia NewsCorp, il primo a farsi avanti pubblicamente.
L’obiettivo di Pearson sarebbe quello di combinare il Financial Times, il canale televisivo finanziario Cnbc e Dow Jones in una joint venture privata, a cui partecipino con la stessa quota Ge e Pearson. La joint venture prevede anche una partecipazione di minoranza per i Bancroft. Nessun commento è stato rilasciato al momento né da Ge che da Pearson. Lo scorso venerdì il Wall Street Journal, il quotidiano finanziario di proprietà dello stesso Dow Jones, ha scritto che «almeno sulla carta, una fusione tra Pearson e Dow Jones appare una combinazione di valore, con le due società che sarebbero complementari a livello geografico. Il Financial Times è forte in Europa e meno negli Stati Uniti; il Wall Street Journal è il quotidiano finanziario numero uno in America per circolazione».