Il peccato di lussuria del regista Ang Lee

Inaugura la stagione cinematografica 2008 con Lussuria - seduzione e tradimento, Leone d'Oro alla 64ª Mostra di Venezia, il raffinato film di Ang Lee, che rilancia il suo mondo di passioni tumultuose, in una storia tutta cinese. Sullo sfondo della seconda guerra mondiale, il film, un elegante thriller erotico di spionaggio, è tratto da un racconto di Eileen Chang e racconta i sentimenti, visti con gli occhi, con il cuore e con il corpo di una donna. Memorabili alcune scene di sesso “geometrico”, che ne costituiscono il nucleo più profondo, dove la paura e la passione si confondono, in un gioco disperato e sadico che odora di morte.
Cimentarsi con il rifacimento di Halloween-La notte delle streghe, diretto nel ’78 da John Carpenter, è sicuramente un'impresa folle che solo all'eclettico regista Rob Zombie poteva venire in mente. In sala Halloween The beginning, storia dell'invulnerabile serial killer mascherato Michael Myers, evaso dal manicomio quindici anni dopo l'omicidio della sorella, compiuto in tenera età per dedicarsi allo sfoltimento della popolazione di Haddonfield, durante la notte che dà il titolo al film: Questo nuovo «Halloween», che si propone contemporaneamente come prequel e remake del titolo del ’78, sembra attingere anche dal quarto e dal quinto capitolo della serie e sebbene il film rimanga al di sopra della media e tra le migliori pellicole del cinema horror, l'impressione è che dividerà sia i fan che gli spettatori comuni. Premio della Giuria Popolare al Torino Film Festival 2007, in sala Lars e una ragazza tutta sua, firmato da Craig Gillespie, delicata commedia che racconta, in modo divertente e quasi surreale, il profondo disagio di Lars Lindstrom (Ryan Gosling), uomo molto timido e introverso, che decide un giorno di presentare a suo fratello Gus (Paul Schneider) e alla moglie di lui, Karin (Emily Mortimer), un'«amica» che ha conosciuto in internet: Bianca, una bambola di dimensioni umane. In sala anche Uibu - Fantasmino fifone firmato da Sebastian Niemann, storia di Baldovino-Hui Buh, condannato a vivere per sempre sotto forma di fantasma, nel castello dove ha sempre vissuto. Ma quando il castello viene comprato da Re Julius, le abitudini del fantasma dovranno cambiare.