Pechino mette i dazi e poi li cancella

La Cina contrattacca sul tessile e sfida Usa e Europa: ieri Pechino ha annunciato di aver ritirato le nuove imposte varate in gennaio e maggio sulle esportazioni di 81 categorie di prodotti tessili per evitare «una doppia pressione» sulle imprese cinesi. «Ci dispiace che la Cina perseveri nell'errore», ha dichiarato Adolfo Urso, vice ministro alle Attività produttive che oggi sarà a Pechino assieme ai rappresentanti delle associazioni del tessile per incontrare il negoziatore dell'esecutivo cinese.

Annunci

Altri articoli