La Pechino del X secolo tra intrighi e passioni

LA CITTÀ PROIBITA. Sfolgorante drammone in costume (e che costumi!) del venerabile Zhang Yimou attorno a una faida di sangue blu nella Pechino del decimo secolo, sul finire della dinastia Tang. Al centro della storia, gonfia di intrighi e passioni, la bellissima, autoritaria imperatrice Phoenix (Gong Li), che il subdolo imperatore Ping avvelena lentamente. E nel groviglio di vipere si agitano anche i due poco principeschi figli. Affascinante e un po’ stucchevole.