«Peck» sempre aperto ad agosto, per la gioia dei mariti

Alcuni giorni ancora e inizierà la caccia al negozio aperto, possibilmente pure buono anche se, tale il deserto cittadino, più si è vicini a Ferragosto e più ci si accontenta che sia aperto. Si scoprono ristoranti improbabili, si bivacca nei supermercati per il loro fresco, ma è bene sapere che in via Spadari Peck non chiude mai, se non la domenica, nonchè il 15 e 16 agosto. Piuttosto che intristire in locali anonimi, mille volte meglio le delizie della famiglia Stoppani, da gustare belli e rilassati a casa propria.
Agosto è anche un mese ad alto tasso di infedeltà, moglie al mare, marito in città e tanta libertà di azione (per entrambi). Per un posto goloso e ricco come Peck è un mese magico: si vendono in abbondanza aragoste, battezzate Aragostine guarnite, 230 euro al chilo, tonno, la delicata tartara (150), piuttosto che gli Scampi in salsa cocktail (140). E naturalmente champagne. E ancora più ovviamente nessuno paga con la carta di credito, solo contanti per non lasciare tracce. Infedeli sì, fessi no.