Pedalate, trekking e poi tutti a tavola

Dalla storia dei Fieschi all'ambiente e alle escursioni di trekking mountain bike e free climbing alla gastronomia della tradizione con piatti tipici a base di castagne, porcini, formaggi e testa in cassetta. Un assaggio è stato organizzato già alla fiera agroalimentare di Finalborgo di sabato prossimo, ma per l'estate in Valle Scrivia è tutto pronto per accogliere i turisti.
A partire da Montoggio che, grazie al progetto realizzato in collaborazione con la Provincia di Genova, rilancia il suo territorio. Sulla scia delle attività realizzate l'anno scorso quest'anno il Comune ha intitolato l'iniziativa turistica gastronomica «Montoggio racconta. Cibi, paesaggi, tradizioni» che vede anche la partecipazione di alunni e studenti delle scuole. Il programma è stato presentato ieri mattina nella sede di Palazzo Spinola.
Per rafforzare e rinnovare l'immagine turistica dell'entroterra verrà realizzato un gruppo di lavoro multidisciplinare e l'immediata collaborazione fra pubblico e privato e gli operatori turistici della zona. Poi toccherà all'innovativa carta della qualità e dell'accoglienza, cui hanno aderito già il 70 per cento dei commercianti, ristoratori e albergatori, grazie alla quale gli ospiti sul territorio potranno valutare i servizi ricevuti. Gli operatori, dall'altro lato, si impegneranno a fornire maggiore gentilezza e disponibilità. Saranno creati anche itinerari e eventi culturali, naturalistici e gastronomici con pacchetti turistici fra cui i Fieschi journey, tour che porteranno alla scoperta degli edifici storici della zona insieme ai cibi antichi con prodotti del territorio. Non è tutto. Il Comune ha pensato anche a puntare sul marketing e sulle pubbliche relazioni realizzando un sito internet e cominciando attività di comunicazione con tour operator, mass media, sodalizi, scuole e associazioni. Per gli operatori, invece, saranno organizzati corsi di formazione e consulenze gratuite di sostegno collegate ai temi dell'accoglienza, della ristorazione e della conoscenza della lingua inglese.
A maggio si terrà una manifestazione finale nell'ambito della rassegna provinciale Alla ricerca del gusto con la partecipazione delle scuole che lavoreranno anche al censimento delle aziende agricole e di produzione locale presenti a un passo dall'Alta via dei monti liguri. Da non dimenticare anche il rafforzamento, con alcune iniziative, del gemellaggio con la cittadina della Repubblica Ceca Radomysl. E poi le bellissime passeggiate, i funghi porcini, i sentieri ben segnalati per gli appassionati di mountain bike e moto da trial, percorribili anche a piedi. Tutto ai piedi dell'Appennino ligure da 450 metri a mille metri di altitudine e con lo spettacolare panorama delle acque del lago di Val di Noci e i monti Bano e Candelozzo. Respirando pure l'aria dei Fieschi, potente casato filo-guelfo, e del loro castello semi-demolito nel 1547 dai genovesi dopo il fallimento della cospirazione dei Fieschi contro i Doria.