A pedali in contromano, via libera al test E in arrivo bicistazioni a Cadorna e Garibaldi

Semaforo verde al «contromano» in bicicletta. Il Comune deve attendere il via libera ufficiale dal Ministero dei Trasporti per far partire il test, ma la richiesta presentata nei giorni scorsi a Roma di sperimentare (fuori dalla normativa) il doppio senso di marcia in alcune strade a senso unico per chi si muove a pedali ha avuto esito positivo. «Lo testeremo in quelle strade a carreggiata ampia, dove basterà tracciare la striscia riservata senza ulteriori infrastrutture di sicurezza - spiega l’assessore alla Mobilità Pirfrancesco Maran - abbiamo ottenuto l’ok anche per l’utilizzo della striscia di arresto avanzato agli incroci semaforici per le biciclette», una misura non prevista dal Codice della strada. «Vogliamo migliorar ela vita dei ciclisti a Milano» conferma Maran. Bilancio permettendo, la giunta punta a investire trenta milioni di euro in tre anni per sviluppare nuove piste ciclabili o «ricucire» percorsi che oggi sono frammentati. Tra le priorità del 2012-2013: completare o riqualificare il tratto Centrale-Repubblica-Venezia, Cadorna-Cavour, Corelli (per collegare Milano all’Idroscalo), Duomo-Brera, Cavalcavia Bussa, Monte Rosa, Sassetti, Gioia, Santa Francesca Romana (con il collegamento tra Spallanzani e Lavater). I lavori per i nuovi itinerari partiranno da Duomo-Monforte, Duomo-Sempione, Moscova, Lotto-Triennale, Marche-Lunigiana, Forze Armate.
Sul modello di altre città europee, anticipa l’assessore Maran, «vogliamo costruire delle bici-stazioni, in primis in corrispondenza della stazione Garibaldi e Cadorna». Luoghi sicuri dove depositare le biciclette (con custode all’ingresso o sistema automatico), sorvegliate da telecamere. É in corso infine il bando di gara (da 160mila euro) per aumentare le rastrelliere, soprattutto in corrispondenza di fermate ferroviarie e metropolitane. Attualmente sono sparsi in città 1.400 posti, con le nuove strutture spiega l’assessore «ne aggiungeremo circa mille».
Da poco è stata realizzata la mappa ufficiale del Comune per chi si muove in bicicletta (o prende in affitto le bici del bike sharing, nelle 120 stazioni attive). É tradotta anche in inglese e so può ritirare gratis dalle 9 alle 17 in via Beccaria 19 (presso l’assessorato Mobilità e ambiente).