La Pedavena torna a produrre birra

Una brutta vicenda, la chiusura della Pedavena, ha trovato un lieto fine: il birrificio ha riaperto e la storica birra prodotta vicino Feltre (Belluno) è tornata da ieri realtà. Tutto questo 109 anni dopo l’apertura del primo stabilimento e una lunga serie di traversie e passaggi di proprietà. Decisiva una vasta mobilitazione degli amanti di questa bionda bontà e l’intervento della Castello di Udine, nata solo nove anni fa grazie all’acquisizione del complesso industriale produttivo appartenuto alla birra Moretti, marchio ceduto alla Heineken nel 1996, lo stesso colosso che nel luglio 2005 avrebbe fermato la produzione Pedavena, www.birrapedavena.it. Tutto ormai appartiene al passato, per fortuna. Ieri è stata festeggiata sopra Feltre la prima cotta di birra, 45mila bottiglie con una speciale etichetta commemorativa perché l’operazione della ditta Castello fa sì che torni in auge un marchio tutto tricolore in un settore dominato dalle multinazionali straniere. Nulla di male, almeno fino a quando le logiche del mercato globale non svuotano i marchi nostrani di ogni autentico contenuto.