Pediatri per una società più a misura di bambino

A misura di bambino: è lo slogan del 69° Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria che dall'8 al 10 maggio riunirà a Bologna oltre mille pediatri italiani. Al centro del Congresso i diritti dell'infanzia e la promozione del benessere dei bambini e degli adolescenti nella nostra società. «Lavorare per una società più a misura di bambino vuol dire difendere i bambini, la loro salute, la loro qualità di vita e la loro istruzione dalla crisi economica», afferma il Presidente della Sip Giovanni Corsello. «Vuol dire vigilare sulla sicurezza dei farmaci e degli alimenti destinati all'infanzia. Ma anche governare il complesso tema della ricerca e del futuro delle cure pediatriche, non arretrando un passo sulla necessità di mantenere l'universalità dell'assistenza pediatrica in ospedale e sul territorio. Le cure del pediatra sono un bene prezioso che deve essere mantenuto e potenziato in un contesto di riorganizzazione e di rimodulazione dell'assistenza che metta in rete territorio e ospedale, compresi gli ospedali pediatrici». Saranno approfonditi temi come la gestione del dolore, l'umanizzazione delle cure, i bisogni di salute degli adolescenti, la povertà infantile, l'opposizione alle vaccinazioni, la tutela della salute già dalla vita intrauterina e i corretti stili di vita come patrimonio per le generazioni future. Tre giorni di riflessione su temi clinici e sociali che vedranno l'adesione di numerose personalità come Andrea Segrè (Professore Ordinario all'Università di Bologna), Giovanni Bissoni (Presidente Agenas), Giovanni Neri (Presidente dellaSocietà Italiana di Genetica Umana). Per informazioni: www.congresso.sip.it.