Pedofilia, allenatore in manette

Prometteva provini per squadre di calcio in cambio di atti sessuali. L'allenatore di una squadra di calcio di bambini è stato arrestato a Messina con l'accusa di pedofilia. A far scattare l'indagine alcuni sms ambigui scoperti dalle madri dei bimbi

Messina - La polizia di Stato ha arrestato un uomo di 43 anni, P.F., con l’accusa di violenza sessuale. L’uomo era allenatore di una squadra dilettantistica di calcio "pulcini" ed esordientì di Messina, ma è stato licenziato subito dopo le accuse della madre di uno dei bambini, che hanno dagli 8 ai 10 anni, che aveva scoperto degli sms ambigui mandati dall’allenatore al figlio.

Sms e molestie Dopo la denuncia della madre la polizia ha scoperto che l’uomo promettendo a più ragazzini un provino in una squadra professionistica o la fascia di capitano, li tempestava di sms. In più di una occasione poi l’uomo avrebbe abbracciato e baciato due ragazzini e avrebbe chiesto loro di compiere atti di autoerotismo. Uno dei due però si sarebbe rifiutato e l’allenatore gli avrebbe mandato un sms rimproverandolo.