Pedofilia Arrestato il «mago» di Nettuno

Era iniziata a Nettuno, circa 15 anni fa, la storia del mago «All’fred», al secolo Alfredo Russi, arrestato perché accusato di adescare ragazzini fra gli 11 e i 15 anni - solo maschietti - invitandoli nella sua casa piena di videogiochi, comprando loro vestiti all’ultima moda. E la condanna è arrivata di recente per atti di libidine violenta e sequestro di persona. All’epoca, però, non esisteva l’attuale legge sui reati di pedofilia e, dopo un periodo di carcerazione preventiva a Velletri, Russi fu liberato per un cavillo giuridico, rimanendo libero durante le successive fasi del processo, conclusosi con la condanna.