Pedofilia Minorenni molestati: nuova denuncia per don Pezzini

Nuova denuncia per abusi sessuali a carico di don Domenico Pezzini, sacerdote della diocesi di Lodi che nel maggio scorso è stato arrestato per violenza sessuale aggravata nei confronti di un ragazzino del Bangladesh. Davanti agli inquirenti milanesi, nelle scorse settimane, si è presentato un uomo straniero che ha raccontato di aver subito abusi sessuali un quindicina di anni fa quando era minorenne. I fatti dunque risultano prescritti e non si potrà procedere penalmente, ma l’accusa potrebbe usarli come elemento ulteriore per confermare il quadro probatorio nel processo con rito abbreviato nei confronti del prete fissato per il 15 dicembre prossimo. L’uomo si è presentato davanti ai giudici dopo aver letto sui giornali la notizia dell’arresto di don Pezzini. Il prete, stando all’inchiesta del pm Cristiana Roveda, tra il 2006 e il 2009 avrebbe abusato di un ragazzino del Bangladesh anche quando aveva meno di 14 anni. Nei mesi scorsi il tribunale del riesame di Milano, nel confermare per lui il carcere, aveva parlato dei «molteplici contatti con giovani uomini extracomunitari attestati anche dalle intercettazioni telefoniche».