Pedrosa e la Honda che figura Capirossi record di Gp: 277

9 a Valentino Rossi. Se Stoner non avesse sbagliato, probabilmente questa volta non avrebbe vinto, ma se Casey è caduto è solo perché alle sue spalle c'era Valentino, capace di replicare in fotocopia i giri da primato dell'australiano. L'anno scorso, di questi tempi, Rossi veniva dato da qualcuno sul viale del tramonto, oggi ha eguagliato il primato di 68 successi nella classe regina di Giacomo Agostini.
4 a Casey Stoner capace di perdere per la seconda volta consecutiva, dopo aver dominato le prove in lungo e in largo. Stoner usa sempre la stessa tattica: parte come un missile e comincia a spingere fortissimo fin dal primo secondo. Che non sia il caso di cambiare strategia?
3 alla Honda che a stagione in corso ha deciso che dalla prossima gara sostituirà le Michelin con le Bridgestone ma, naturalmente, solo per cocco Pedrosa. Una volta i giapponesi erano campioni del mondo di onore, oggi sono campioni del mondo di figuracce. Solo di quello, perché in pista prendono bastonate a ripetizione.
3 a Daniel Pedrosa che in una conferenza stampa pubblica ha ripetuto più volte di non aver chiesto le Bridgestone, per poi dichiarare in un comunicato di «ringraziare la Michelin per aver assecondato le mie richieste». Oltre a dimostrarsi non all'altezza di Rossi e Stoner in pista, si conferma uomo di poco carattere, incapace di assumersi le sue responsabilità.
8 a Jorge Lorenzo capace di tornare sul podio dopo mesi di paura. Dopo le tante bastonate prese si è dato una calmata e, lavorando sulla concentrazione, è tornato quello di inizio stagione: tra i giovani emergenti, è sicuramente il più forte.
8 a Toni Elias al secondo podio consecutivo. Le sue prestazioni rendono giustizia alla Ducati, che sembrava potesse andare forte solo con Stoner.
8 a Loris Capirossi per la carriera. Da ieri è il pilota più longevo (277 Gp) della storia del motociclismo. E vederlo lottare a 35 anni come un ragazzino per il settimo posto deve far pensare tanti ragazzini che se non hanno una moto super competitiva non entrano neppure in pista.