Pedrosa mette tutti in fila nelle libere Rossi è settimo

Si apre all’insegna di Dani Pedrosa il weekend della Motogp in Repubblica Ceca. Lo spagnolo della Honda domina le due sessioni di libere, con tanto di record della pista, e a fine giornata rifila oltre tre decimi al compagno di squadra Casey Stoner. E promette: «Posso fare ancora meglio». In affanno l’australiano, futuro papà, leader del mondiale: «Abbiamo molto da lavorare». Terzo di giornata Marco Simoncelli, nonostante la caduta nel primo turno. Alle sue spalle un deluso Jorge Lorenzo, secondo nella classifica iridata, a venti punti da Stoner. «Non è andata esattamente come ci aspettavamo», ha ammesso. Seguono Andrea Dovizioso e Ben Spies. Poi Valentino Rossi, settimo sulla “sua“ pista, che prova a pensare positivo dopo aver recuperato un secondo rispetto alla prima sessione. «Meno peggio del solito - ha detto il pilota della Ducati -. Con la morbida mi sono trovato meglio». La Ducati resta in difficoltà: «Non so da cosa dipendono i nostri guai: spero che Filippo Preziosi abbia la risposta». Non ha una soluzione nemmeno sul sempre meno pericolante GP “radioattivo“ di Motegi del prossimo ottobre. I piloti ne parleranno nella consueta «Safety Commission». In Moto2, Stefan Bradl batte anche lui il record della pista. Alle sue spalle Andrea Iannone e Alex De Angelis. In 125 davanti a tutti il tedesco Cortese.