È peggio il terrorismo della satira

Caro dottor Lussana, ho letto l’interessante articolo di Vittorio Sgarbi sul nostro Giornale, che difende Calderoli e accusa il cardinale di Genova Bertone, nel mentre difende il monsignore di Cesena, che ha preso tutt’altra posizione (e cioè quasi la difesa dell’ex ministro. Calderoli per me ha sbagliato ma solo perché ministro e non sulla sostanza - e come cittadino non posso disapprovare). Ma adesso che un pm lo cita in giudizio o perlomeno avvia un’inchiesta mi pare ancora più opportuno difenderlo. Ma perché i pm non prendono provvedimenti con quei noglobal che dichiarano pubblicamente «Una, dieci, cento, mille Nassirya»! È una vera vergogna. Una «maglietta» (seppure non condivisibile) è peggio che indicare come criminali i nostri eroici soldati oppure incendiare chiese e uccidere cristiani! Che cosa dicono in proposito il candidato Prodi e l’ex presidente della Repubblica Scalfaro, prima destrissimo ed ora sinistrissimo? Non lo sapremo mai data la loro camaleontica struttura mentale.