Pellegrini: oro e record. Fioretto, bronzo a Sanzo Italia pareggia col Camerun: fischi e polemiche

La Pellegrini vince la medaglia d'oro nei 200 stile libero: prima donna al mondo a scendere sotto 1'55". "Ero cosciente che la condizione c’era, sia fisica sia
mentale&quot;. <strong><a href="/a.pic1?ID=283125">La nazionale di calcio vola ai quarti e evita il Brasile</a></strong>. Gli altri risultati: <strong><a href="/a.pic1?ID=283113">Sanzo, bronzo nel fioretto</a></strong>

Pechino - Vincendo la finale dei 200 stile libero femminili con il nuovo record del mondo Federica Pellegrini ha conquistato il quarto oro italiano alle Olimpiadi di Pechino, portando a dieci il conto delle medaglie azzurre in questa edizione cinese dei Giochi. Dietro Federica la slovena Sara Isakovic e la cinese Pang Jiaying.

"Un oro che aspettavo da 4 anni" Una medaglia dedicata "a chi mi è stato vicino, a me, ad Alberto Castagnetti e a Luca. Grazie a loro ho trovato serenita in vasca e fuori". Così la Pellegrini dopo il trionfo nei 200 metri stile libero alle Olimpiadi di Pechino. L’azzurra ha conquistato la medaglia d’oro stabilendo il nuovo record del mondo. "Questo 200 l’aspettavo da quattro anni -afferma-. È una rivincita personale e su chi ai Giochi di Atene mi fece credere che l’argento era una delusione. Ho preparato la finale con calma malgrado i 400 non siano andati come avrei voluto. Ero cosciente che la condizione c’era, sia fisica sia mentale, e che il quinto posto era solo il frutto di una gara gestita male, di un problema tattico e di passaggi sbagliati. Per fortuna so reagire e nel pomeriggio c’erano subito le batterie dei 200. Poi il record mondiale mi ha aiutato a cancellare la delusione e ha ritrovare motivazioni e sicurezze".

Il papà: "Dire che è grandiosa è poco" "Dire che è stata grandiosa è poco. Ha saputo reagire e ha raggiunto il suo scopo. Federica è questo". A casa della famiglia Pellegrini, papà Roberto risponde con una gioia incontenibile, moderata solo dal filo di voce che gli è rimasto dopo tre notti insonni passate davanti alla tv insieme alla moglie e al figlio. "L’abbiamo appena sentita al telefono e ci ha anche mandato la foto della medaglia. È molto contenta. Ha mangiato ed è andata a dormire - racconta il papà - Della gara dei 400 ci ha detto soltanto: ho sbagliato perché sono andata sotto ritmo".