Pena di morte, Italia e Germania preparano il testo per la moratoria Onu

Toccherà alla Farnesina, insieme alla presidenza tedesca dell'Ue, la redazione del testo unanime di condanna della pena capitale da presentare all'assemblea generale delle Nazioni Unite

Bruxelles - I ministri degli Esteri della Ue hanno conferito "all’Italia e alla presidenza tedesca dell’Ue un unanime mandato" per preparare il testo della risoluzione per una moratoria sulla pena di morte da presentare all’assemblea generale dell’Onu. È quanto ha dichiarato il ministro degli Esteri Massimo D’Alema a Bruxelles per partecipare al consiglio esteri con i colleghi Ue. Secondo D'Alema i capi delle diplomazie dell’Ue hanno anche dato a Italia e Germania "il compito di raccogliere la disponibilità per una co-sponsorship di grandi Paesi di diverse aree geografiche". Il ministro ha precisato che ciò "non significa che vogliamo allargare il consenso, ma che vogliamo una co-sponsorship, cioè un gruppo di Paesi promotori dell’iniziativa". Il titolare della Farnesina ha indicato tra possibili stati che potrebbero essere coinvolti il Brasile, il Sud Africa e la Nuova Zelanda e "anche altri Paesi". D’Alema ha sottolineato che "si tratta di una decisione di tutti i Paesi membri dell’Ue" e che quindi "l’iniziativa dell’Italia non è solitaria, ma in stretto coordinamento con la presidenza tedesca: è esattamente quello che volevamo".