Penati attore «fa le pulci» al Comune

Filippo Penati diventa tassista, camionista, mobiliere e pure professore dell’istituto magistrale Tenca. Gioca, il presidente della Provincia, a fare l’attore in «Un giorno di (stra)ordinaria amministrazione» ovvero il format tv della Provincia di Milano, che vorrebbe mostrare l’inquilino di Palazzo Isimbardi in una veste meno istituzionale e più nazional-popolare.
Iniziativa che sul piccolo schermo chiude la seconda edizione di «ProxPro», la campagna promozionale di Palazzo Isimbardi. Che, tra luglio e agosto, ha portato una compagnia in giro in alcuni comuni del Milanese «con uno spreco di denaro pubblico» chiosa Forza Italia «mentre nel bilancio 2007 vengono meno servizi per disabili e iniziative culturali».
Ma Penati garantisce che, comunque, ne è valsa pena: «Dai cittadini ho ricevuto una lezione di buona politica, perché tutti, al di là delle proprie competenze, hanno a cuore il bene della collettività». Per scoprirlo, il diesse che guida l’amministrazione di via Vivaio, si è messo davanti alle telecamere.
Quattro episodi, sei minuti l’uno e, oplà, ecco il presidente scorrazzare lungo la Serravalle piuttosto che nel caos delle strade milanesi o sedersi sui banchi del Tenca a conversare con la preside e, ancora, camminare in lungo e in largo nella Triennale.
Insomma, uno spot dove - accompagnato da un tassista, da un mobiliere e da un camionista - Penati segnala però, sorpresa, quello che fa e che dovrebbe fare il comune di Milano. «Sola possibilità per evitare di lasciare le immagini senza il sonoro» afferma l’opposizione: «La giunta Penati non ha ancora fatto niente di niente».