Penati: «Bisogna schierare l’esercito»

«Dichiariamo guerra agli abusivi e utilizziamo i militari presenti a Milano per un servizio di interdizione di area e di controllo del territorio, in modo tale che la notte di giovedì impediscano che si occupino abusivamente le aree destinate alla tradizionale fiera degli Oh bej oh bej. Dimostriamo per una volta, nei fatti e non a parole, che Milano fa rispettare le regole e la legalità, riconsegnando ai milanesi una fiera senza abusivismi». Fin qui niente di strano, se non fosse che a vestire i panni del poliziotto è Filippo Penati, ovvero esponente di spicco del Pd e presidente della Provincia di Milano. «Siamo pronti a collaborare mettendo a disposizione gli agenti della Polizia provinciale. Bisogna cancellare l’idea romantica del povero immigrato - ha aggiunto - che vende quattro oggetti su un tappetino buttato in terra, dietro a questi abusivi c’è la criminalità organizzata; sono controllati dalla criminalità che li gestisce, gli da la marce, li distribuisce negli spazi. Si vede garantire il rispetto delle regole e la legalità».
Dura la maggioranza con Carlo Fidanza, capogruppo di An in consiglio comunale che lo accusa di incoerenza: «Penati in prima linea nell’accusare il centrodestra di voler militarizzare le città, oggi compie l’ennesimo gioco di prestigio chiedendo l’utilizzo dell’esercito per fermare gli abusivi».