Penati: «Impossibile governare con Rifondazione»

Filippo Penati ha le idee chiare sul futuro del «suo» governo: «Alle Provinciali del 2009 non escludo di candidarmi solo con il Pd, senza alleanze politiche». Messaggio chiaro, quello dell’inquilino di Palazzo Isimbardi: oggi, dice, in Provincia «facciamo riunioni lunghissime ma democratiche per arrivare a una decisione condivisa». Risultato? Pari a zero. Ecco perché, aggiunge, «il Pd dev’essere il partito del fare e del fare bene». Impresa che vede il presidente della Provincia all’opera su «temi cari ai cittadini, come la sicurezza» anche se Gad Lerner l’avverte che «la politica non è facile demagogia, è sbagliato cavalcare il malcontento».