Penati s’impadronisce di Serravalle

La Provincia ha la maggioranza assoluta della Serravalle. Il presidente Filippo Penati ha acquistato il 15 per cento delle quote della società autostradale in mano a Marcellino Gavio fino ad arrivare alla maggioranza del pacchetto azionario. Un’operazione da 238 milioni di euro che consente a Palazzo Isimbardi di raggiungere il 52,7 per cento delle quote.
«Questa non è un’operazione ostile a nessuno - sottolinea Penati - ma contribuisce a irrobustire il controllo pubblico della Milano Mare». Una scalata compiuta «in completo autofinanziamento» precisa il presidente della Provincia. Una mossa che cambia i rapporti all’interno del patto di sindacato tra Palazzo Isimbardi e Palazzo Marino.
«È un metodo che appare discutibile sotto il profilo dei rapporti istituzionali - accusa il sindaco, Gabriele Albertini -. L’acquisizione di nuove azioni non viola il patto di sindacato siglato con Filippo Penati. Il patto resta valido, così come il percorso per quotare la società in Borsa. Ci attendiamo quindi il rispetto degli impegni presi e dei tempi concordati per la quotazione della Serravalle».