Pendolari gratis sui treni dell’Alta velocità

L’indagine - spiegano i consiglieri - servirà a fare chiarezza sui disservizi denunciati dai pendolari delle ferrovie in Lombardia. A condurla sarà la commissione Trasporti della Regione, che ha deciso di avviare la procedura dopo il guasto a Vittuone (sulla linea Milano-Torino) e l’occupazione dei binari da parte di 300 passeggeri inferociti. Una scelta, quella dell’indagine, sostenuta anche dal centrosinistra. «Sarà a tutto campo - precisa Marcello Raimondi di Forza Italia, presidente della Commissione -, durerà tre mesi durante i quali saranno interpellati tutti i soggetti coinvolti nel servizio». La relazione conclusiva sarà discussa poi in Consiglio. Per i pendolari tra Milano e Torino è arrivata ieri una buona notizia. Trenitalia ha lanciato per il mese di marzo una serie di promozioni per far conoscere la nuova linea ad alta velocità Milano-Torino: chi ha un abbonamento mensile o annuale potrà salire sui nuovi treni veloci gratis, senza pagare sovrapprezzo. Non è tutto.
Il numero dei treni sarà raddoppiato, i convogli passeranno da 4 a 8 al giorno. Le partenze da Milano sono una al mattino (8.13) e tre al pomeriggio (14.13, 15.13, 18.08). Da Torino i nuovi convogli partono invece negli orari 8.20, 12.20, 16.20 e 18.20. Per viaggiare gratis, chi ha l’abbonamento Milano-Torino (di qualsiasi tipo) deve ritirare gratuitamente nelle biglietterie di Torino e di Milano tre carnet per un totale di 60 tagliandi. Della promozione potranno usufruire anche i titolari di speciali abbonamenti ridotto dell’80 per cento e di quelli acquistati online.
La campagna promozionale per l’alta velocità (nel tratto piemontese si viaggia a 300 all’ora, i treni fermano solo nelle stazioni di Milano e Torino) comprende anche il blocco del prezzo del biglietto, uguale a quello di un Eurostar (15 euro per la seconda classe, 20 per la prima), la possibilità di portare gratis un secondo passeggero a marzo (basta presentarsi insieme in biglietteria) e sconti a chi ha un biglietto di alta velocità per il noleggio auto. Sono previsti ribassi per comitive scolastiche: oltre alla normale riduzione del 20 per cento fino al 31 marzo sarà applicata una riduzione ulteriore del 50.
Alessandro Moneta, assessore regionale ai Trasporti, ieri ha incontrato il nuovo direttore per la Lombardia di Trenitalia, Giovanni Cassola. «È intollerabile - ha dichiarato Moneta sull’episodio di Vittuone - che nonostante gli sforzi della Regione ci siano situazioni di tale gravità che dimostrano da parte di Ferrovie dello Stato una palese incapacità nella gestione delle emergenze che genera esasperazione nei viaggiatori e quindi una comprensibile protesta».