Il «pensiero debole» e la biografia di Gedda

«Non è pensabile il risanamento della società civile senza la preventiva rimozione dei pensieri tossici, abbondantemente diffusi dalle agenzie del disordine mentale». È il pensiero di Piero Vassallo esponente di primo piano della destra cattolica italiana, contenuto nel nuovo saggio «Contravveleni e antidoti al pensiero debole», edizioni Solfanelli, che verrà presentato sabato 12 novembre alle 17 all’Hotel Astoria di piazza Brignole, a Genova. Con Vassallo ci sarà anche Giulio Alfano che parlerà del suo «Luigi Gedda, protagonista di un secolo: biografie a spiritualità», ancora di Solfanelli. L’incontro è promosso dal sindacato libero scrittori italiani, sezione Nord Ovest. Insieme con gli autori ci saranno i professori Francesco Mercadante, presidente nazionale del Sindacato e Roberto De Mattei, l’avvocato Emilio Artiglieri, il segretario Giuseppe Trombetta e l’editore Marco Solfanelli.